Chiusura Borsa di Milano: crollo MPS, si sgonfia Moncler

di , pubblicato il

Borsa milano neraSeduta difficile per la Borsa di Milano che in conclusione della giornata torna sotto i 18mila punti (17925,21). Il Ftse Mib ha infatti ceduto l’1,63% con un peggioramento evidente nel pomeriggio per via dell’apertura balbettante di Wall Street (Apertura Wall Street: si trattiene il respiro per la riunione Fed) che attende per domani le mosse della Fed (Fomc Fed al via oggi, ecco cosa accade al QE3 dopo dati macro Usa). Su questo quadro ben poca rilevanza ha avuto il più che positivo dato Zew nel mese di dicembre (Balzo decisivo per la fiducia economica in Germania). A Piazza Affari sono fioccate le vendite sul settore bancario con Monte dei Paschi di Siena che ha concluso con la maglia nera con un -4,89%. Oggi su Siena si registrano le indiscrezioni circa un intervento di Intesa e Unicredit per salvare la Fondazione Mps (Mps: per la Fondazione accorrono le banche italiane). Telecom Italia attende per il 20 dicembre l’assemblea dei soci (Telecom Italia, con Fossati oltre il 20% del capitale contro Telco e cda) cedendo l’1,15%, mentre Saipem (-2,32%), Enel (-2,39%) ed Eni (-1,86%) sono state penalizzate da alcuni rumors (Eni e Saipem mettono la retromarcia a Piazza Affari e Enel: Jp Morgan alza il Rating a Neutral, target price inalterato). Infine menzione per Moncler che oggi ha rifiatato (-5%) dopo il boom dell’esordio in Borsa: investitori sempre molto attenti alla società di Remo Ruffini anche se qualcuno ipotizza che il titolo sia vittima di un’enorme bolla speculativa ( Vendite su Moncler, i piumini mostrano già la corda? e Il lusso va di moda in Borsa. Ecco le 50 società pronte a quotarsi).

Argomenti: