Chi salverà MPS? Ipotesi suggestiva da Pamplona a Siena

di , pubblicato il

Monte dei Paschi Mps FondazioneIn attesa dell’avvio dell’aumento di capitale di Monte dei Paschi, è quasi scontato che il drive che sarà in grado di far muovere gli investitori che hanno Siena nel loro portafoglio, sarà l’ingresso del tanto invocato socio che andrà ad alleggerire la Fondazione MPS e a salvare Siena da una situazione che diventa sempre più complicata con il passare del tempo. Se per ora il toto-socio dal fronte italiano sembra essersi stoppato (del resto Intesa Sanpaolo e la Fondazione Cariplo sembrano non sapere più che mezzi adottare per riuscire a convincere la comunità finanziaria che loro di Siena non ne vogliono davvero sapere), il fronte estero sembra poter riservare interessanti indiscrezioni.

APPROFONDISCI – MPS: la Fondazione Cariplo non è interessata a una quota

 

Monte dei Paschi Fondo Pamplona: un’ipotesi suggestiva

L’edizione odierna del Sole24Ore, ad esempio, ha scritto che il Fondo di investimenti di Pamplona sarebbe pronto a rilevare una quota in Monte dei Paschi. Pamplona non è nuovo a sortite nel nostro paese avendo già in mano una quota significativa di Unicredit (il 5,011%). All’epoca dell’ingresso in Unicredit, la stampa italiana parlò di shopping pericoloso e di necessaria difesa dell’interesse nazionale. La speranza è che non si sentano le stesse voci moralizzatrici nel caso in cui davvero l’ipotesi Pamplona fosse qualcosa di più di un semplice rumors. Monte dei Paschi non avrebbe il tempo per prestare attenzione a queste polemiche.

APPROFONDISCI – Unicredit Pamplona, le mani dei fondi esteri sul sistema Italia

 

Argomenti: ,