Cessione Pioneer: Amundi è interessata ma non offre 4 miliardi, Poste festeggia

di , pubblicato il
Acquisti su Poste Italiane dopo la presa di posizione dei francesi di Amundi sul dossier Pioneer

L’interesse c’è ma senza strafare. E’ questo il succo della presa di posizione dei francesi di Amundi in relazione al dossier relativo alla cessione di Pioneer. E’ stato lo stesso gruppo francese ad affermare l’esistenza di un interesse per Pioneer smentendo però le indiscrezioni di stampa in merito ai 4 miliardi di euro che sarebbero stati messi sul piatto per vincere la concorrenza degli altri pretendenti a partire dalla cordata di cui fa parte Poste Italiane.

Ovviamente a trarre beneficio dalla notizia è proprio Poste Italiane che, non a caso, sta mettendo in cassaforte lo 0,9%. La quotata gialla sarebbe pronta a presentare un’offerta importante per assicurarsi il controllo della controllata Unicredit. A tal riguardo, già ieri si era parlato della possibilità che la stessa Poste Italiane potesse richiedere un finanziamento da 2,5-3,0 miliardi per poter presentare in questo modo un’offerta consistente ad Unicredit.

La cessione di Pioneer è uno degli obiettivi della strategia messa a punto dall’amministratore delegato di Unicredit, Mustier, per ridurre l’ammontare dell’aumento di capitale della big del settore bancario.

Argomenti: , ,