Cessione Pioneer: Aberdeen si chiama fuori, Unicredit rossa in Borsa

Unicredit in ribasso a Piazza Affari dopo la conferma della rinuncia di Aberdeen a correre per l'acquisizione di Pioneer

di , pubblicato il
Unicredit in ribasso a Piazza Affari dopo la conferma della rinuncia di Aberdeen a correre per l'acquisizione di Pioneer

Si chiarisce ulteriormente la volata finale per la cessione di PioneerAberdeen, indicata fino ad alcune settimane fa come uno dei possibile pretendenti, infatti, si è chiamata completamente fuori. L’amministratore delegato della società Martin Gilbert, in un’intervista rilasciata alla televisione di Bloomberg, ha confermato che Aberdeen non è più in gara per acquisire il colosso dell’asset management del gruppo Unicredit. Ricordiamo che in pole position per rilevare Pioneer c’è la cordata tutta italiana guidata da Poste Italiane (Cessione Pioneer: Poste Italiane, Anima e CDP presentano offerta, ecco i dettagli).

La conferma del passo indietro di Aberdeen non sembra fare bene al titolo Unicredit che, a Piazza Affari, sta segnando una flessione dell’1,16% contro un Ftse Mib in ribasso dell’1,12%. Sul paniere di riferimento di Piazza Affari pesa lo stacco di una serie di dividendi e acconti sui dividendi (Stacchi acconti dividendi 2017: ecco il programma di lunedì 21 novembre).

Argomenti: ,