Cda Telecom Italia: rinvio su 3 Italia e scorporo rete

In attesa della trimestrale Telecom viaggia in ribasso a Piazza Affari. Oggi nessuna novità dal cda

di Carlo Robino, pubblicato il

Dopo oltre cinque ore di riunione fiume si è concluso nel pomeriggio il Cda Telecom. Sul tavolo i due dossier chiave su cui si gioca il futuro del colosso tlc: lo scorporo della rete e la possibile fusione con 3 Italia. Secondo quanto dichiarato ai cronisti dal consigliere Tarak Ben Ammar, l’orientamento del cda è quello di ritrovarsi tra un mese dopo aver approfondito ulteriormente le due operazioni. L’obiettivo è quello di “far salire il titolo e creare ricchezza per tutti gli azionisti“.  Smentendo alcune indiscrezioni stampa, l’imprenditore tunisino ha poi dichiarato come i soci spagnoli di Telefonica non siano contrari all’ingresso nel capitale della operatore mobile di proprietà della cinese Hutchison Whampoa. Intanto a Piazza Affari l’appeal speculativo di Telecom Italia è decisamente appannato, così a pochi minuti dalla chiusura delle contrattazioni il titolo scambia a 0,6385 euro per azione in ribasso dello 0,39%. Si attende a minuti la comunicazione dei risultati riguardanti i primi tre mesi del 2013.

Argomenti: Borsa Milano, Telecom Italia