Carige crolla in borsa: mercato teme altro aumento di capitale

Carige ha bisogno di 200 milioni per rispettare i requisiti patrimoniali richiesti dalla Bce. Corsa contro il tempo per nuovo aumento di capitale

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Carige ha bisogno di 200 milioni per rispettare i requisiti patrimoniali richiesti dalla Bce. Corsa contro il tempo per nuovo aumento di capitale

Banca Carige è sotto pressione a Piazza Affari. Il titolo della banca ligure è arrivato a perdere fino al 10% dopo i primi scambi dall’apertura per poi consolidare il rosso intorno al 7%. Investitori e risparmiatori temono che il nuovo Cda debba ricorrere a un altro aumento di capitale, dopo quello da 560 milioni dello scorso anno, per mettere in sicurezza il bilancio, come richiesto dalla Bce.

Si parla di almeno 200 milioni di euro che il nuovo Cda appena nominato dovrebbe proporre in tempi stretti per riequilibrare i requisiti patrimoniali, dopo l’impraticabilità ad emettere un bond subordinato di sui si era parlato già la scorsa primavera. Una strada tortuosa e difficili, viste le quotazioni di Carige ai minimi storici ma che il nuovo Ad Fabio Innocenzi è fiducioso di poter percorrere grazie anche all’apporto degli azionisti storici della famiglia Malacalza.

Argomenti: Banca Carige