Cairo: conti in contrazione nei 9 mesi del 2019

di , pubblicato il
ricavi, Ebitda ed Ebit adj (che escludono gli effetti dell'IFRS 16) e Utile netto in contrazione, rispettivamente a -4,8%, -18,3%, -20,5% e -25,2%; pesano i maggiori costi operativi ed oneri non ricorrenti del 2019, così come l'impatto positivo nel 2018 del giro d'Italia e dei rispettivi ricavi pubblicitari

Cairo chiude i primi nove mesi con ricavi, Ebitda ed Ebit adj (che escludono gli effetti dell’IFRS 16) e Utile netto in contrazione, rispettivamente a -4,8%, -18,3%, -20,5% e -25,2%; pesano i maggiori costi operativi ed oneri non ricorrenti del 2019, così come l’impatto positivo nel 2018 del giro d’Italia e dei rispettivi ricavi pubblicitari

Conto economico primi nove mesi del 2019

Nei primi nove mesi del 2019  i ricavi lordi consolidati ammontano a circa  911,2 milioni, registrando una diminuzione del 4,8% in rapporto ai 957,7 milioni dello stesso periodo del 2018.

Il margine operativo lordo (EBITDA) e il risultato operativo (EBIT) sono stati pari a rispettivamente
Euro 119 milioni ed Euro 62,4 milioni. Senza considerare gli effetti del nuovo principio contabile
IFRS 16 si avrebbe che:

  • l’EBITDA sarebbe sceso del 18,3% a 96,2 milioni dai 117,7 milioni dello scorso anno
  • l’EBIT sarebbe diminuito del20,5% a 60,2 milioni, in rapporto ai 75,7 milioni dei primi nove mesi del 2018.

Si segnala i risultati in diminuzione sono stati provocati dal fatto che sui primi nove mesi del 2018 ha influito positivamente il contributo della grande partenza dall’estero del Giro d’Italia e l’effetto positivo sui ricavi pubblicitari dell’ ”anno pari” per via degli eventi sportivi (che nel 2018 avevano generato ricavi netti per circa Euro 6 milioni), come avverrà nel 2020 con la grande partenza dall’Ungheria e gli eventi Olimpiadi ed Europei; oltre a ciò l’impatto sui costi operativi derivante dall’aumento del prezzo di acquisto della carta, atteso in controtendenza nel 2020, oltre che all’effetto degli oneri e proventi non ricorrenti netti in aumento rispetto lo scorso periodo.

Il risultato netto di pertinenza del Gruppo è stato pari a circa Euro 23,5 milioni, in contrazione del 25,2% rispetto ai 31,4 milioni dell’periodo analogo del 2018).

Situazione patrimoniale e finanziaria

A fine settembre 2019 l’indebitamento finanziario netto consolidato risulta pari a circa Euro 144,2
milioni, in miglioramento rispetto ai 188,6 milioni di fine dicembre 2018, ed è riferibile a RCS per Euro 151,1 milioni (vs 187,6 milioni al 31 dicembre 2018). Il miglioramento dell’indebitamento finanziario netto è principalmente riconducibile ai flussi di cassa generati dalla gestione tipica, comprensivi della dinamica del circolante, compensati dagli esborsi per la distribuzione dei dividendi, gli investimenti e per oneri non ricorrenti netti.

Includendo anche gli effetti dell’IFRS 16 l’indebitamento finanziario netto complessivo ammonterebbe a 357,1 milioni

Outlook

Per il resto del 2019, il Gruppo continuerà:

  • a perseguire lo sviluppo dei suoi settori editoria periodica Cairo Editore e raccolta pubblicitaria
    e per tali settori, nonostante il contesto economico e competitivo, in considerazione della
    qualità delle testate edite e dei mezzi in concessione, considera realizzabile l’obiettivo di
    continuare a conseguire risultati gestionali positivi;
  • ad impegnarsi con l’obiettivo di sviluppare la propria attività nel settore editoriale televisivo,
    per il quale si prevede il conseguimento anche nell’anno 2019 di un margine operativo lordo
    (EBITDA) positivo e in crescita rispetto al 2018, anche grazie al previsto andamento positivo
    della raccolta pubblicitaria nell’anno.

 

Argomenti: ,