Brunello Cucinelli promette un dividendo “garbato”

Nel corso di una intervista al Sole 24 Ore, l'imprenditore filosofo snocciola le stime per il 2012 e promette lo stacco della cedola

di Carlo Robino, pubblicato il

Il 2012 di Piazza Affari verrà ricordato come l’anno dello sbarco in Borsa della Brunello Cucinelli. La società umbra attiva nell’abbigliamento di lusso dal giorno della sua quotazione ha fatto registrare numeri da record: richieste sul titolo pari a 18 volte l’offerta e valore del titolo quasi raddoppiato (+74%) in pochi mesi. Nel corso di un’intervista al Sole 24 Ore, l’imprenditore “filosofo” Brunello Cucinelli ha espresso tutta la sua soddisfazione per l’anno appena trascorso. Il manager umbro ha ricordato le stime degli analisti di Merril Lynch: 278 milioni di ricavi , in crescita del 15% circa rispetto al 2011, e circa 20 milioni di utile (piatti sul 2011 per colpa di 6 milioni di costi straordinari).

 

Dividendi 2013 sull’esecizio 2012: le prospettive di Cucinelli

Per quanto riguarda la distribuzione degli utili, dopo aver condiviso 5 milioni di euro con i dipendenti (Cucinelli si traveste da Babbo Natale: 6000 euro in più ai dipendenti), conferma il pagamento del dividendo Brunello Cucinelli 2012. Il dividendo, per quanto riguarda la sua entità, è stata definito da Cucinelli “garbato”, per l’attenzione che la società rivolge al controllo dei livelli di indebitamento.

Argomenti: Borsa Milano, Brunello Cucinelli