BPM in controtendenza: oggi consiglio su governance

Il cambio della governance resta un driver molto importante per BPM

di Enzo Lecci, pubblicato il

Su un indice Ftse Mib completamente imbottito di rossi a spiccare è il verde intenso di Banca Popolare di Milano che a metà mattinata sta guadagnando il 3,14%. La pioggia di acquisti che sta interessando il titolo bancario è il frutto delle scommesse su un possibile cambio della governance e quindi sulla trasformazione dello storico istituito bancario lombardo da cooperativa a società per azioni. 

 

Trasformazione BPM in spa: l’entusiasmo del mercato e i piedi di piombo della società

L’appiglio agli acquisti è invece rappresentato dal consiglio di sorveglianza e dal consiglio di gestione in agenda oggi. E’ abbastanza facile intuire il ragionamento degli investitori: il mercato, infatti, ritiene che le due riunioni odierne possano fornire utili indicazioni in merito alla questione hot della governance.

L’entusiasmo non sembra essere contenuto neppure dalle recenti puntualizzazioni del management di BPM che in più di una occasione ha specificato che qualsiasi rumors sul cambio di volto della banca lombardo è, “allo stato attuale dei fatti” completamente “prematuro”. 

 

Rating BPM: Equita e Mediobanca sono fiduciose

Secondo gli analisti di Equita la trasformazione di Banca Popolare di Milano in spa  comporterebbe un immediato rerating del titolo, con un impatto positivo del 30% sui multipli. La sim milanese ha su BPM rating buy e target price a 0,62 euro. La raccomandazione positiva è anche il frutto dell’atteso miglioramento della performance operativa, grazie all’implementazione del piano industriale in deciso anticipo rispetto al rullino di marcia.

Sulla stessa scia di Equita ci sono analisti di Mediobanca, che su BPM hanno rating outperform. Secondo gli analisti di Piazzetta Cuccia il cambio di governance dovrebbe avere un effetto positivo sul titolo lombardo.

 

Argomenti: Banca Popolare di Milano, Borsa Milano