BPM: convenzione con Ministero dell’Interno per il TFS dei personale ministeriale

Banca Popolare di Milano in leggera progressione a Piazza Affari ma il titolo fa peggio del Ftse Mib

di , pubblicato il
Banca Popolare di Milano in leggera progressione a Piazza Affari ma il titolo fa peggio del Ftse Mib

Buone notizie per Banca Popolare di Milano. L’istituto scaligero ha reso noto di aver siglato una convenzione con per l’anticipazione del Trattamento di Fine Servizio (TFS) con il Ministero dell’Interno: alla cessazione del rapporto lavorativo, il personale dell’Amministrazione Civile dell’Interno che ne ha diritto potrà ottenere la liquidazione anticipata del TFS in un’unica soluzione, anziché in tre tranches come avviene attualmente.

L’anticipazione avviene tramite l’apertura di una speciale linea di credito in conto corrente, con cessione pro solvendo del credito derivante dal TFS maturato, a un tasso agevolato e senza spese.

Si potrà così ottenere la disponibilità del TFS in anticipo rispetto ai tempi di liquidazione previsti dall’Ente previdenziale.

Giuseppe Castagna, Consigliere Delegato e Direttore Generale di Banca Popolare di Milano, ha affermato: “Siamo orgogliosi di aver siglato questa innovativa convenzione anche con il Ministero dell’Interno“. In precedenza analoghi accordi erano stati siglati con la Corte dei Conti, il Consiglio di Stato e l’Avvocatura di Stato.

Banca Popolare di Milano a Piazza Affari sta segnando una progressione dello 0,55% contro un Ftse Mib in rialzo dell’1,12%.

Argomenti: