BPER Banca: prima CariFe, poi Creval e UnipolBanca? Il punto sulle possibili fusioni

Tante indiscrezioni di stampa sul dossier acquisizioni di BPER Banca ma il titolo non si scalda

di , pubblicato il
Tante indiscrezioni di stampa sul dossier acquisizioni di BPER Banca ma il titolo non si scalda

Il supplemento del Corriere della Sera, CorrierEconomia, ha fatto il punto sulle possibili fusioni e acquisizioni che vedrebbero come protagonista BPER Banca. Secondo l’inserto economico, il primo obiettivo della banca modenese dovrebbe essere la good banks Cassa di Risparmio di Ferrara. Sull’intenzione di BPER Banca di chiudere con CariFe non sembrerebbero esserci dubbi anche alla luce delle recenti dichiarazioni dell’ad Vandelli (BPER Banca verso acquisto good bank CariFe, quotazione in rialzo in Borsa).

L’acquisizione di CariFe, però, dovrebbe essere solo il primo tassello di una strategia molto più composita. Non è infatti un mistero che BPER Banca guardi anche al Credito Valtellinese (CreVal, fusione con BPER: il mercato ci crede. Quotazioni in verde per le due banche). In caso di fusione tra BPER Banca e Creval nascerebbe il sesto gruppo bancario italiano. Le dimensioni della nuova entità sarebbero di tutto rispetto visto il radicamento delle due banche in aree ad alta vocazione imprenditoriale. Ma le novità potrebbero non finire qui. Sempre secondo il CorrierEconomia, infatti, le trattative potrebbero essere estese anche a UnipolBanca, il gruppo bancario che è controllato dalla Unipol e che vanta oltre 260 filiali nella sua flotta.

Ovviamente per ora si è sul piano delle semplici indiscrezioni di stampa. Fredda la reazione del titolo BPER Banca agli ultimi rumors. La quotata, infatti, sta segnando una flessione dello 0,2% contro un Ftse Mib in calo dello 0,4%.

Argomenti: , ,