Borse Ue e Piazza Affari sopra la parità in apertura

Il ragiungiumento di un'intesa sulla fase uno fra USA e Cina sarebbe in una fase di stallo; Trump questa settimana sarà presente al 70° anniversario della NATO, ed al centro delle questioni dovrebbe porre i temi dei rapporti con Cina e Russia. Per oggi attesi i PMI manifatturieri dei paesi dell'Eurozona.

di , pubblicato il
Il ragiungiumento di un'intesa sulla fase uno  fra USA e Cina sarebbe in una fase di stallo; Trump questa settimana sarà presente al 70° anniversario della NATO, ed al centro delle questioni dovrebbe porre i temi dei rapporti con Cina e Russia. Per oggi attesi i PMI manifatturieri dei paesi dell'Eurozona.

Borse Ue e Piazza Affari aprono sopra la pari. Perdurano le incertezze sul fronte commerciale, con il raggiungiumento di un’intesa sulla fase uno che sarebbe in una fase di stallo dopo la firma della legge a favore di Hong Kong; Trump questa settimana presenzierà a 70° anniversario della NATO, ed al centro delle questioni dovrebbe porre i temi dei rapporti con Cina e Russia.

Rapporti geopolitici e commerciali

Da fonti vicine ai funzionari USA addetti alle negoziazioni commerciali con la Cina si apprende che le trattative per la firma della fase uno dell’accordo sarebbero in uno stato di immobilità a seguito della firma del presidente Trump della legge sulla democrazia ed i diritti umani dei cittadini di Hong Kong. Sarebbe trapelato inoltre che l’accordo sulla fase uno non possa essere quindi raggiunto prima della fine dell’anno, e tuttavia che il Tycoon non abbia intenzione di imporre ulteriori dazi previsti per la metà di dicembre.

Secondo quanto si apprende dalla Cnbc Trump questa settimana verrà a Londra alla riunione per il 70 ° anniversario della NATO, incontrerà i leader dei vari paesi europei ed al centro dei suoi discorsi porrà i temi dei conflitti con paesi come la Russia e la Cina.

Indicazioni macro

In Giappone il PMI manifatturiero a novembre è rimasto in contrazione a 48,9 punti, salendo sia oltre le stime che oltre la passata rilevazione, entrambe attestatesi a 48,6 punti. Sempre a novembre il PMI manifatturiero Caixin della Cina ha segnato un valore di 51,8 punti, salendo dai ella passata rilevazione a 51,7 punti e facendo maglio delle stime a 51,4 punti.

A seguire l’inizio d’ottava è caratterizzato dalla diffusione dell’indice PMI manifatturiero del mese di novembre relativo a Spagna (ore 9:15), Italia (ore 9:45), Francia (ore 9:50), Zona Euro (ore 10:00) e Regno Unito (ore 10:30). In seguito, per gli Stati Uniti verranno comunicati il PMI manifatturiero, l’indice delle spese per costruzioni edili di ottobre e l’indice ISM manifatturiero.

Da rilevare inoltre che la neo presidente della BCE Christine Lagarde terrà l’audizione trimestrale al parlamento europeo.

Borse

Wall street ed il listino tecnologico hanno chiuso in negativo nella giornata del Black Friday, in cui l’operatività era dimezzata. Lo S&P 500 ed il Dow Jones hanno terminato in negativo entrambi dello 0,40%, rispettivamente a 3.140 punti e 28.051 punti ed il Nasdaq con un +0,46% a 8.665 punti.

Positive questa mattina le principali borse asiatiche. Tokio ha chiuso in salita di un punto percentuale a 23.529 punti, mentre Shanghai ed Hong Kong si accingono a chiudere in leggero guadagno, rispettivamente dello 0,13% a 2.875 punti e dello 0,31% a 26.428 punti.

Intorno alle 9:05 il Ftse Mib sale dello 0,31% a 23.331 punti, il Dax guadagno lo 0,34% a 13.281 punti, il Cac 40 è in positivo dello 0,32% 5.923 punti, l’Ibex 35 avanza dello 0,20% a 9.371 ed il Ftse 100 sale dello 0,38% a 7.374 punti.

Sull’obbligazionario lo spread Btp-Bund  si aggira intorno a 170 punti base, con il rendimento del decennale italiano a circa l’1,398%.

Il cambio Eur/Usd scambia intorno la parità (+0,05%) a 1,102 dollari, mentre il future sul Brent scambia in rilazo dell’1,21% a 61,22 dollari la barile.

Argomenti: , , , , , , , , , ,

I commenti sono chiusi.