Borse Ue e Piazza Affari in moderato rialzo a metà seduta

Ftse Mib sale dello 0,23% a 23.532 punti, il Dax avanza dello 0,18% a 13.1203 punti, il Cac guadagna lo 0,35% a 5.921 punti e l'Ibex risulta in verde dello 0,45% a 9.215 punti.

di , pubblicato il
Ftse Mib sale dello 0,23% a 23.532 punti, il Dax avanza dello 0,18% a 13.1203 punti, il Cac guadagna lo 0,35% a 5.921 punti e l'Ibex risulta in verde dello 0,45% a 9.215 punti.

Giornata in moderato per le borse europee, in un contesto trainato dalle aspettative positive circa possibili progressi nelle trattative commerciali, nonostante vi siano segnali contrastati fra la volontà di raggiungere un intesa e la soddisfazione contemporanea degli interessi di entrambe le parti.

Si ricordano inoltre i segnali non troppo incoraggianti sulla dinamica dei prezzi sia in Italia ,dove su base mensile si registra un altra contrazione dell’inflazione, che nella zona euro, dove l’inflazione fatica a salire.

Intorno alle 13:35 il Ftse Mib sale dello 0,23% a 23.534 punti, il Dax avanza dello 0,18% a 13.204 punti, il Cac guadagna lo 0,34% a 5.920 punti e l’Ibex risulta in verde dello 0,43% a 9.213 punti.

A trainare il nostro listino troviamo Azimut in testa a +2,17% (intorno ai massimi del 2016), seguita da Prysmian a +1,77%, Hera a +1,70%, Saipem e STM entrambe a circa +1,30%; buona anche la performance di Diasorin a +0,82% (dopo un max intraday decisamente più elevato) e di Ferrari a +0,87%. Sul versante opposto, fra i peggiori, Salvatore Ferragamo a -1,32% e Italgas a -1,1%

Lo Spread BPT-Bund si trova a circa 172 punti base, con il decennale italiano a 1,38%.

Il Cambio Eur / Usd si sale dello 0,1% a 1,1033 dollari

Il future Brent scambia al ribasso dello 0,43% a 62 dollari al barile.

Argomenti:

I commenti sono chiusi.