Borse Ue e Piazza Affari caute ed in ordine sparso in apertura

di , pubblicato il
Gli investitori scontano ancora possibilità di una hard brexit; oggi il discorso della number one della BCE Lagarde; sul fronte macro occhio agli indici IFO e all'inflazione dell'Eurozona; da monitorare anche FCA-PSA

Borse Ue e Piazza Affari caute ed in ordine sparso in apertura. Gli investitori scontano ancora possibilità di una hard brexit; oggi il discorso della number one della BCE Lagarde; sul fronte macro occhio agli indici IFO e all’inflazione dell’Eurozona; da monitorare anche FCA-PSA

Rapporti geopolitici e commerciali

Sul fronte commerciale nessuno sviluppo degno di nota, considerando che la comunità economico-finanziaria sia in attesa di conoscere ulteriori dettagli della proposta di accordo inviata da Washington a Pechino, considerando anche che non è ancora stato firmato niente.

Sul fronte Brexit gli investitori risultano ancora preoccupati da un’eventuale uscita senza accordo

Indicazioni macro

In Germania l’indice dei prezzi alla produzione a novembre ha registrato una variazione nulla su base mensile, facendo peggio delle stime di crescita a +0,1% ma non della passata rilevazione al -0,2%; su base annua il dato si è contratto dello 0,7%, lievemente peggiore sia della flessione attesa che della precedente rilevazione, entrambe a -0,6%

In agenda per oggi vi sono diverse indicazioni macro da seguire. In mattinata verranno diffusi gli indici IFO di dicembre della Germania (ore 10:00), l’inflazione e l’indice dei prezzi alla produzione di novembre per il Regno Unito (ore 10:30) e l’inflazione di novembre relativa all’intera Zona Euro (ore 11:00). Nel pomeriggio sono attese le richieste settimanali di mutui (ore 13:00) e le scorte di petrolio greggio per gli Stati Uniti.

Atteso anche il discorso della neo presidente della BCE Christine Lagarde.

Borse

Ieri le borse USA hanno chiuso caute ma sempre intorno ai massimi. Lo S&P 500 ha terminato la sessione intorno la parità a 3.192 punti, il Dow Jones ha segnato il +0,11% a 28.267 punti ed il Nasdaq è salito di un lieve 0,1% a 8.823 punti.

Chiusura debole stamane per i principali listini asiatici. Il Nikkei ha chiuso la sessione scendendo dello 0,55% a 23.934 punti, Shanghai ha registrato un -0,18% a 3.017 punti ed Hong Kong ha terminato segnando valori intorno la parità a 27.863 punti.

Intorno alle 9:15 il Ftse Mib sale dello 0,30% a 23.702 punti, il Dax viaggia in ribasso dello 0,15% a  13.267 punti, il Cac 40 viaggia intorno la parità a 5.971 punti, l’Ibex 35 è in verde dello 0,3% a 9.645 punti ed il Ftse 100 sale dello 0,31% a 7.548 punti.

Sull’obbligazionario lo spread Btp-Bund  si aggira intorno a 155 punti base, con il rendimento del decennale italiano a circa l’1,265%.

Sul fronte societario occorre ricordare che oggi si riuniranno dovrebbe essere firmato il memorandum di Understanding fra FCA e PSA per dare l’ok ufficiale all’attuazione della fusione fra i due gruppi, in modo da creare il 4° top player dell’automotive al mondo .

Il cambio Eur/Usd scende dello 0,17% a 1,113 dollari, mentre il future sul Brent scende dello 0,41% a 65,84 dollari la barile

Argomenti: , , , , , , , , ,

I commenti sono chiusi.