Borse: FCA arranca, GM intenta causa per corruzione

di , pubblicato il
FCA soffre in borsa per l'accusa di GM, secondo cui ergio Marchionne avrebbe usato tangenti per corrompere i sindacati durante le trattative fra lo United Auto Workers e e le tre case di Detroit (Gm, Ford e Fca) fra il 2009 e il 2015. 

FCA soffre in borsa e, dopo aver aperto con un gap down di circa il 4% intorno alle  11:45 segna un ribasso dell”1,95% a 13,696 euro per azione.

La causa è identificata nel fatto che General Motors (GM) avrebbe intentato una causa nei confronti di FCA per presunta corruzione dei sindacati americani.

Secondo GM, Sergio Marchionne avrebbe usato tangenti per corrompere i sindacati durante le trattative fra lo United Auto Workers e e le tre case di Detroit (Gm, Ford e Fca) fra il 2009 e il 2015.

FCA da parte sua si è detta totalmente estranea ai fatti, affermando “che si difenderà con
tutte le forze dalla causa promossa ieri da General Motors” rimarca il comunicato. Secondo il colosso dell’automotive italo-americano l’accusa arriva proprio in un momento in cui FCA sta dimostrando di essere competitiva su tutti i fronti e di essere “capace a creare importante valore per tutti i suoi
stakeholders”.

Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.