Borsa di Sydney nel pallone: contrattazioni bloccate per tre volte, vince la paura

di , pubblicato il
A causa di non precisati motivi tecnici, le contrattazioni sulle Borsa di Sydney sono state sospese per ben tre volte

Giornata da dimenticare per la Borsa dell’Australia. Le contrattazioni della piazza di Sydney, infatti, sono state bloccate per motivi tecnici per tre volte e alla fine, a conti fatti, il mercato è risultato aperto per appena 3 ore complessive. Che la giornata non fosse affatto positiva lo si era compreso fin dal momento dell’apertura. L’avvio delle contrattazioni, infatti, è stato ritardato di ben 90 minuti provocando la cancellazione dei contratti iniziali.

Come sempre avviene in questi casi, quando effettivamente poi c’è stato lo Start, sono subito scattate le vendite. Questa situazione si è poi ripetuta anche durante le negoziazioni con un nuovo Stop sempre dovuto ai motivi tecnici. Alla fine, dopo la terza interruzione, la Borsa di Sydney ha praticamente chiuso gli scambi. Il passivo rimediato dall’indice di riferimento (-1,38%) è stato causato proprio dal clima di naturale paura che si sviluppa normalmente a seguito degli Stop per motivi tecnici.

Argomenti: