Borsa Milano: si salva solo Unicredit, Recordati e Buzzi a picco

Forte segno rosso per la Borsa di Milano nella penultima seduta della settimana. Il mercato premia i conti Unicredit

di Enzo Lecci, pubblicato il
Forte segno rosso per la Borsa di Milano nella penultima seduta della settimana. Il mercato premia i conti Unicredit

Nuova seduta pesante per la Borsa di Milano. Il Ftse Mib ha tagliato oggi il traguardo con un ribasso del 2,5%. In rosso fin dall’apertura delle contrattazioni, Piazza Affari ha poi allargato progressivamente le perdite anche per effetto dell’andamento poco brillante della borsa di Wall Street (Apertura Wall Street: prevalenza di vendite in avvio di scambi). In un contesto simile sono stati numerosi i titoli che hanno rimediato flessioni molto consistenti. E’ stato questo il caso di Recordati. La quotata del settore farmaceutico, oggi alle prese con i conti preliminari 2017, ha chiuso la seduta con un calo di oltre 7 punti percentuali (Recordati crolla dopo i risultati preliminari 2017). Seduta da dimenticare anche per Buzzi Unicem che ha perso il 6%. Anche Buzzi nel pomeriggio aveva pubblicato i risultati preliminari 2017 (Buzzi Unicem: risultati preliminari 2017 inferiori alle attese).

Sempre il bilancio 2017 è stato alla base del movimento sul titolo Unicredit ma, in questo caso, l’esito è stato apposto. Grazie appunto ai risultati 2017 e alle decisioni sul dividendo 2018, Unicredit ha messo a segno una forte progressione chiudendo con un balzo del 3,03% (Dividendo Unicredit 2018 a 0,32 euro, ricavi 2017 in crescita. Titolo vola in borsa). A spingere gli acquisti sulla banca guidata da Mustier, oltre ai dati di bilancio, sono stati anche i giudizi favorevoli degli analisti (Unicredit: analisti promuovono i conti 2017, rally titolo in borsa)

Considerando il Ftse Mib nel suo insieme oggi, solo Unicredit è riuscita a salvarsi dal vento negativo che ha soffiato sulla borsa. Gli altri segni positivi (Finecobank e Banco Bpm) sono stati inferiori all’1%.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Borsa Milano

I commenti sono chiusi.