Borsa Italiana: i fondi dettano legge in 13 blue chips

Come sta cambiando la composizione azionaria delle principali società quotate su Borsa Italiana,

di Enzo Lecci, pubblicato il
Come sta cambiando la composizione azionaria delle principali società quotate su Borsa Italiana,

Esaminando la composizione azionaria delle principali società quotate su Borsa Italiana, il Sole24Ore è arrivato a conclusioni molto significative. L’esame avviato dal quotidiano di Confindustria prendendo in considerazione i dati che sono stati rivelati nel corso delle ultime assemblee societarie, ha rivelato che “in tredici delle blue chip di Piazza Affari, i fondi presenti erano maggioranza assoluta”. Scendendo più nel dettaglio, in cinque di queste società ossia Azimut Holding, Banco BPM, Intesa Sanpaolo, Prysmian e Unicredit, la quota delle azioni nelle mani del mercato era arrivata ai due terzi del capitale, la percentuale necessaria per far approvare “nelle assemblee straordinarie operazioni quali la conversione delle risparmio, le fusioni o la modifica dello statuto”.

Altra tendenza emersa negli ultimi anni e rilevata dal Sole24ore riguarda il fatto che negli ultimi quattro anni, la quota degli azionisti di minoranza nelle assemblee è costantemente cresciuta, a discapito di quella degli azionisti di riferimento.

Argomenti: Borsa Milano, col_Rullo