Borsa di Hong Kong mette su piatto 36 mld di Euro per LSE

La borsa di Hong Kong avrebbe messo sul piatto circa 36 miliardi di euro per acquistare il LSE. Se ciò avvenisse anche Borsa Italiana diventerebbe cinese.

di , pubblicato il
La borsa di Hong Kong avrebbe messo sul piatto circa 36 miliardi di euro per acquistare il LSE. Se ciò avvenisse anche Borsa Italiana diventerebbe cinese.

La borsa di Hong Kong avrebbe messo sul piatto circa 36 miliardi di euro (quasi 32 miliardi di sterline) lanciando un’offerta di acquisto per la borsa di Londra, il London Stock Exchange (LSE). Se l’operazione andasse in porto, di conseguenza anche Borsa Italiana diventerebbe Cinese.

“Hong Kong Exchanges and Clearing Limited annuncia di aver fatto una proposta al consiglio di amministrazione del London Stock Exchange Group Plc per unire le due società” si legge dalla nota della società che dirige la borsa di Hong Kong.

L’amministratore delegato dell’Hong Kong Exchanges,  Charles Li, si è pronunciato dicendo che tale manovra ridisegnerebbe “l’assetto dei mercati dei capitali nei decenni a venire”; in tal modo si costruirebbe quindi un solida relazione fra il mercato cinese ed il mondo occidentale.

Nel dettaglio l’operazione varrebbe 31,6 miliardi di sterline, compreso il debito, il cui pagamento avverrebbe in cash e titoli: Hong Kong Exchanges and Clearing avrebbe offerto 20,45 sterline per azione della Borsa di Londra e 2.495 nuove azioni del suo gruppo, determinando un valore della Borsa di Londra pari a 83,61 sterline per azione.

Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.