Biotech e automotive trainano la crescita cinese

Analisi sulle principali opportunità di investimento nel mercato azionario cinese, A cura di Jasmine Kang, gestore del fondo Comgest Growth China di Comgest

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Analisi sulle principali opportunità di investimento nel mercato azionario cinese, A cura di Jasmine Kang, gestore del fondo Comgest Growth China di Comgest

La guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina rimane continua ad essere un tema caldo. Entrambi i Paesi sembrano disponibili a negoziare un accordo, con la Cina che ha nuovamente tagliato i dazi all’importazione su una serie di beni di consumo come auto, abbigliamento, calzature ed elettrodomestici, nonostante Trump avesse ventilato un’estensione dei dazi a una più ampia lista di beni e di ulteriori indagini relative alla condotta di Pechino in materia di proprietà intellettuale.

Dallo scorso 1° giugno gli investitori internazionali possono finalmente assistere all’inclusione di 233 A-Shares negli indici MSCI. Nonostante il peso ridotto che avranno all’inizio, l’inclusione apre la strada all’integrazione del secondo mercato azionario mondiale.

Tra i titoli che hanno registrato perfomance più interessanti, 3SBio continua ad potenziare l’attività di R&D e l’offerta di prodotti, grazie al lancio del farmaco GLP-1 Bydureon. Il gruppo ha inoltre annunciato una collaborazione di ricerca in materia di terapia cellulare con Refuge Biotech, una società di ingegneria genetica con sede negli Stati Uniti. Jiangsu Hengrui, il primo produttore nazionale di farmaci antitumorali in termini di fatturato, si è espresso positivamente rispetto al prossimo lancio di PD-1 previsto per quest’anno. Anche la casa automobilistica SAIC ha contribuito alla performance del fondo, grazie alla continua crescita registrata nei marchi nazionali.

Per quanto riguarda i titoli che hanno invece rallentato, gli investimenti di NetEase in nuove attività, tra cui l’e-commerce, continuano a pesare sugli utili trimestrali. Il business del gaming, tuttavia, continua a distinguersi nel lungo termine, nonostante un anno tranquillo. I risultati del primo trimestre di Vipshop si collocano nella fascia alta della guidance, con una crescita del fatturato del 24%. Il titolo è in calo in quanto alcuni investitori ritengono che le sinergie con JD e Tencent dovrebbero già avere un impatto sui risultati, anche se realisticamente ci vorrà più tempo prima che ciò accada.

Iniziamo a nutrire minor fiducia in società come 3SBio, Hengrui, Yutong Bus, Airtac e Moutai, principalmente per le valutazioni alte, per finanziare l’aggiunta in portafoglio di Samsonite e per rafforzare i nostri posizionamenti su Catcher e Naspers. Samsonite si distingue per la quota di mercato (13%) in un settore altamente frammentato come quello dei bagagli, dove le dimensioni pesano più dell’innovazione. Possediamo e seguiamo i titoli della nostra strategia regionale per l’Asia da diverso tempo.

Argomenti: Borse asiatiche