Banco BPM: sei offerte per portafoglio NPL, titolo poco mosso in borsa

Ecco i nomi di chi si è fatto avanti per rilevare il portafoglio di NPL di Banco BPM

di , pubblicato il
Ecco i nomi di chi si è fatto avanti per rilevare il portafoglio di NPL di Banco BPM

Sono ben sei le offerte vincolanti che Banco Bpm ha ricevuto per il portafoglio da 1,8 miliardi di crediti deteriorati Npl che è stato posto in vendita dalla banca nata dalla fusione tra Banco Popolare e Banca Popolare di Milano. A farsi avanti sarebbero state Anacap, Banca Ifis, Deutsche Bank, Hoist, Kruk e eVarde Partners.

Stando alle intenzioni più volte manifestate dall’amministratore delegato di Banco Bpm Giuseppe Castagna, il portafoglio dovrebbe essere ceduto entro fine anno per poter contabilizzare tale riduzione degli Npl nel bilancio 2017.

Lo stesso manager, a margine del convegno Adepp in corso a Roma ha affermato: “La cessione degli Npl è in corso e dovrebbe essere intorno a 1,8 miliardi. Siamo in una fase di binding offerte e stiamo ricevendo diverse offerte impegnative e nei prossimi giorni faremo la selezione finale in modo da arrivare entro fine anno”. Il manager ha poi aggiunto: “Il 19 dicembre è previsto l’ultimo cda dell’anno ed e’ probabile che se dovremo decidere qualcosa sarà in quella sede”.

La notizia della presentazione delle offerte era nell’aria già da settimane ed è per questo motivo che il titolo Banca Bpm a Piazza Affari non sta segnando grandi variazioni di prezzo. In questo momento, infatti, la quotata registra un rialzo dello 0,15% contro un Ftse Mib in calo dello 0,2%.

Argomenti:

I commenti sono chiusi.