Banco BPM maglia nera sul Ftse Mib, banche massacrate dallo spread

Lo spread Btp Bund sale ancora e manda nel baratro i titoli del settore bancario a Piazza Affari

di Enzo Lecci, pubblicato il
Lo spread Btp Bund sale ancora e manda nel baratro i titoli del settore bancario a Piazza Affari

Banco Bpm è stato il peggior titolo dell’odierna seduta di scambi. La quotata ha chiuso la seduta con un calo del 7,2% contro un Ftse Mib che ha perso l’1,4%. Nel corso del pomeriggio le vendite sul Banco Bpm sono state così forti da far finire il titolo in asta di volatilità per eccesso di ribasso (Banco BPM sospesa, pioggia di vendite sul titolo). Alle spalle di Banco Bpm tra i peggiori titoli della seduta, si sono collocate altre banche come Fineco che ha perso il 4,6% e Mediobanca che ha chiuso in flessione del 4,2%.

In generale le azioni delle banche oggi sono andate a picco a causa del veloce allargamento dello spread Btp Bund causato dalla crescente incertezza politica in Italia. Il quasi certo allungamento dei tempi per la formazione del governo Lega 5 Stelle, a sua volta dovuto a profonde tensioni sulla scelta dei ministri più importanti, ha fatto schizzare il rendimento del decennale italiano. Il momento di tensione che le banche italiane stanno attraversando è stato fotografato da un report di Goldman Sachs con gli analisti americani che hanno tagliato il target price sui più importanti istituti (Banche italiane: Goldman Sachs taglia target price Unicredit, UBI, Intesa, BPER e Banco BPM).

Argomenti: Borsa Milano, col_Rullo

I commenti sono chiusi.