Banco BPM: ipotesi cessione portafoglio NPL, ultime notizie su tempistiche

La cessione di crediti deteriorati che Banco BPM potrebbe mettere in cantiere a settembre avrebbe le stesse caratteristiche dell'operazione chiusa con Algebris

di , pubblicato il
La cessione di crediti deteriorati che Banco BPM potrebbe mettere in cantiere a settembre avrebbe le stesse caratteristiche dell'operazione chiusa con Algebris

Banco Bpm nuovamente in campo per la cessione di un portafoglio di crediti deteriorati? E’ questo lo scenario ipotizzato da alcune indiscrezioni di stampa lanciate da Milano Finanza. Secondo tali rumors, la banca nata dalla fusione tra Banco Popolare e Banca Popolare di Milano starebbe prendendo in considerazione la possibilità di cedere un portafoglio di crediti chirografari in sofferenza per un valore nominale di 2 miliardi di euro.

La cartolarizzazione dovrebbe partire nel mese di settembre e concludersi entro la fine dell’anno.

La cessione del nuovo pacchetto di Npl permetterebbe a Banco Bpm di raggiungere gli obiettivi che furono a loro tempo fissati nel piano industriale. Ricordiamo che Banco Bpm, di concerto con la Vigilanza Europea, punta a cedere crediti per un valore nominale di 8 miliardi di euro entro la fine del 2019.

Ma come si svilupperebbe la cartolarizzazione di Npl Banco Bpm? Secondo Milano Finanza l’operazione potrebbe avere le stesse caratteristiche del processo competitivo che fu chiuso a giugno con Algebris. In quella circostanza, Banco Bpm aveva ceduto un portafoglio di crediti in sofferenza assistiti da garanzie reali per un ammontare nominale di 693 milioni di euro.

Argomenti: ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.