Banche venete salvate, ora Atlante I non serve e Quaestio CM pensa alla liquidazione

Quaestio Capital sgr svaluta il fondo Atlante dell’80% e propone di liquidarlo: anche questo è un effetto del fallimento ordinato di Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza

di , pubblicato il
Quaestio Capital sgr svaluta il fondo Atlante dell’80% e propone di liquidarlo: anche questo è un effetto del fallimento ordinato di Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza

Atlante I ha assolto alla sua funzione e il fondo Quaestio CM che di Atlante è proprietario sta pensando alla liquidazione dell’asset. La mossa di Quaestio, resa nota dalla stessa società per mezzo di un comunicato stampa, era ampiamente prevedibile considerando che il Fondo Atlante I era nato per il salvataggio delle banche venete poi avvenuto, come noto, solo grazie all’intervento risolutivo di Intesa Sanpaolo Veneto Banca Popolare di Vicenza: nessun salvataggio ma fallimento ordinato, la verità emerge dalle stesse parole).

Nel comunicato stampa diffuso da Quaestio si può leggere che, a seguito dell’azzeramento del valore delle banche venete, il valore unitario della quota del Fondo Atlante è stato determinato in 78.100,986 euro ed corrispondente ad una diminuzione di circa l’80% rispetto al valore nominale. Praticamente il valore del Fondo Atlante I è determinato esclusivamente dall’investimento “nel Fondo Atlante II. Viceversa il valore unitario della quota del Fondo Atlante II è pari a 352.175,666 euro.

Alla luce di tali valutazioni emerge con chiarezza che il Fondo Atlante I non ha più praticamente motivo di esistere.

Argomenti: , , ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.