Banche a picco sul Ftse Mib: BCE ha in mano 342 mld di titoli italiani (Allianz)

Il Ftse Mib resta negativo mentre Allianz Global Investors analizza il rischio Italia

di Enzo Lecci, pubblicato il
Il Ftse Mib resta negativo mentre Allianz Global Investors analizza il rischio Italia

Il paniere di riferimento di Piazza Affari si sta avvicinando al giro di boa delle 13,30 con un pesante ribasso. A causa di un nuovo allargamento dello spread Btp Bund, il Ftse Mib sta ora segnando una flessione dell’1,6% dopo essere arrivato a perdere quasi 2 punti percentuali. Le vendite stanno interessando i titoli del settore bancario con Banco Bpm in calo del 2,8% e Ubi Banca in flessione del 2,1%. Peggio delle due banche stanno facendo Cnh Industrial, fin da questa mattina maglia nera con un calo del 3,2%, e Banca Generali che sta perdendo il 3,15%.

Gli investitori si interrogano anche su un report di Allianz Global Investors sulle prospettive dell’Euzozona a seguito della fase politica che l’Italia sta attraversando. “L’Italia rappresenta una fonte di incertezza che potrebbe estendersi all’intera area euro”, hanno precisato gli analisti. In particolare, Hans-Jörg Naumer, Global Head of Capital Markets & Thematic Research di Allianz Global Investors ha ricordato che la Banca Centrale Europea (BCE) detiene circa 342 miliardi di titoli di debito italiani e potrebbe non restare ferma nel caso in cui gli eventi dovessero prendere una piega negativa.

Argomenti: Borsa Milano, col_Rullo

I commenti sono chiusi.