Banca Sistema amplia l’operato nel credito su pegno: acquisito ramo da Intesa Sanpaolo

di , pubblicato il
Il ramo è costituito da crediti che ammontano a circa €60 mln e sei filiali (Torino, Napoli, Firenze, Mestre, Parma e Civitavecchia); gli impieghi, stabili negli ultimi due anni, hanno generato un margine di intermediazione annuo di circa €9 mln; operazione valutata € 34 mln.

Banca Sistema oggi ha firmato un accordo vincolante per l’acquisto del ramo d’azienda credito
su pegno del Gruppo Intesa Sanpaolo.

Il ramo, che genera utile, è costituito da crediti che ammontano a circa 60 milioni di euro e sei filiali
(Torino, Napoli, Firenze, Mestre, Parma e Civitavecchia). Gli impieghi, stabili negli ultimi due anni, hanno generato un margine di intermediazione annuo di circa 9 milioni di euro.

Il Gruppo Banca Sistema è già attivo nel mercato del credito su pegno tramite la controllata ProntoPegno, costituita da sei filiali (Roma, Milano, Napoli, Rimini, Palermo e Pisa) ed i cui impieghi ad oggi risultano pari a 10 milioni di euro.

II credito su pegno è un business altamente profittevole con un basso assorbimento di capitale grazie alla
garanzia costituita da beni prevalentemente in oro. Tramite questa acquisizione, il Gruppo, mantenendo
invariato il focus su asset con elevati ritorni e bassa rischiosità, fa un significativo passo avanti in questo
business rafforzando la propria posizione di mercato. Le sei filiali del ramo si aggiungeranno a quelle di
ProntoPegno garantendo una maggior diversificazione geografica.

L’operazione, il cui corrispettivo incluso l’avviamento risulta pari a 34 milioni di euro, verrà effettuata dalla controllata ProntoPegno che sarà adeguatamente patrimonializzata. Alcune Fondazioni di origine bancaria, previa approvazione dei rispettivi organi deliberanti, entreranno a far parte del capitale di ProntoPegno senza che questo pregiudichi il controllo della società da parte di Banca Sistema.

La stima dell’impatto dell’acquisizione ad oggi sul CET1 ratio è di circa -170/180 bps rispetto al valore regolamentare al 30 Settembre 2019 (non previsto nel Piano Industriale 2018 – 2020), il cui livello proforma era pari a 13,4% a quella data. Post acquisizione del ramo, il credito su pegno genererà utili netti su RWA (Risk Weighted Assets) superiore al 5%, più alto dell’attuale livello di Banca Sistema.

Argomenti: