Banca Mediolanum: Q1 del 2019 evidenzia crescita dei principali aggregati economici e dell’utile netto

di , pubblicato il
Banca Mediolanum archivia i primi tre mesi del 2019 con aumento di tutti i principali aggregati economici. Utile netto in progresso del 21% a 72,1 milioni; la Raccolta Netta Totale ha toccato quota 1.142 milioni di € (+14%)

Banca Mediolanum archivia i primi tre mesi del 2019 con aumento di tutte le componenti che formano i ricavi. Nel dettaglio si rileva: Commissioni Nette attestatesi a 196 milioni, in aumento del 21% rispetto allo scorso anno; il Margine da Interessi pari 51,4 milioni in progresso del 27% grazie alla costante crescita degli impieghi alla clientela retail e alle attività di tesoreria.

Sul fronte della gestione della gestione operativa si rileva un balzo del 43% del margine operativo rispetto al pari periodo del 2018.

L’Utile Netto Consolidato si attesta infine a 72,1 milioni di €, in progresso di ben il 21% rispetto al primo trimestre del 2018.

Circa la solidità patrimoniale, al 31 marzo 2019 il Cet1 ratio è pari al 18,6%, confermandosi uno dei più elevati tra i Gruppi Bancari italiani ed europei.

L’importo complessivo delle masse gestite e amministrate è stato pari a 78.653 milioni €, superiore al 5% rispetto a fine marzo 2018 ed al 6% rispetto al 31 dicembre 2018 grazie all’andamento positivo della raccolta netta e alla ripresa dei mercati nel primo trimestre 2019.

La Raccolta Netta Totale ha toccato quota 1.142 milioni di €, in crescita del 14% rispetto al 31 marzo 2018; la Raccolta Netta Gestita si è attestata a 795 milioni, in linea con lo scorso anno, confermando come sempre la qualità del mix di prodotti e soluzioni ad alto valore aggiunto per la clientela.

 

Argomenti: