Banca Mediolanum crolla dopo contestazioni Guardia di Finanza

Raffica di vendite su Banca Mediolanum che precipita ai piani bassi della borsa di Milano

di Enzo Lecci, pubblicato il
Raffica di vendite su Banca Mediolanum che precipita ai piani bassi della borsa di Milano

Affonda Banca Mediolamum in borsa. La quotata sta rimediando un calo del 3,28% in scia alla notizia secondo cui la la Guardia di Finanza di Milano ha contestato alla società irlandese Mediolanum International Funds Limited la residenza in Italia nel periodo 2010-2016 e quindi il mancato pagamento di imposte che ammontano a circa 544 milioni di euro. In una nota diffusa dalla stessa Mediolanum si afferma che “la medesima questione e cioè la posizione fiscale di Mediolanum International Funds Limited e i rapporti con le società italiane del gruppo è già stata prima d’ora oggetto di una specifica verifica che ha escluso problemi di residenza fiscale in Italia, limitandosi a rettifiche di natura valutativa concluse nel 2015 con un accordo transattivo e con l’archiviazione in sede penale”.

Premesso questo, prosegue la nota, Banca Mediolanum “ha già preso contatti con le autorità competenti al fine di fornire tutti gli ulteriori chiarimenti eventualmente necessari per la chiusura della vicenda”. Per finire la società ha precisato che “Mediolanum International Funds Limited opera in Irlanda dal 1997 con una consistente struttura organizzativa composta da dipendenti altamente qualificati dedicati principalmente alle attività di sviluppo e amministrazione di fondi comuni di investimento di diritto irlandese”.

Argomenti: Banca Mediolanum