Banca IFIS punta sul business degli NPL

Spunti su Banca IFIS in apertura di contrattazioni a Piazza Affari

di Enzo Lecci, pubblicato il
Spunti su Banca IFIS in apertura di contrattazioni a Piazza Affari

Secondo alcune indiscrezioni di stampa apparse su Il Sole 24 Ore, Banca Ifis si starebbe concentrando nuovamente sul business dei crediti deteriorati. Il quotidiano di Confindustria afferma che Banca Ifis, dopo aver incrementato il perimetro d’azione con l’acquisizione di Ge Capital Interbanca, starebbe nuovamente guardando al comparto degli Npl e, in modo particolare, a quello delle sofferenze bancarie. A dimostrare questa teoria è, secondo Il Sole 24 Ore, “il recente accordo per l’acquisizione di FBS (società attiva nella gestione di Npl per conto terzi)”. Gli stessi vertici di Banca Ifis non hanno mai nascosto quelli che sono i loro attuali obiettivi. Il management, infatti, ha dichiarato che “nel 2019 l’incidenza del settore degli Npl sul margine d’intermediazione dovrebbe salire ad oltre il 50%”.

L’analisi realizzata dal quotidiano di Confindustria, potrebbe condizionare l’andamento di Banca Ifis in avvio di seduta a Piazza Affari.

Argomenti: Banca Ifis