Banca generali: utile da record nei primi 9 mesi 2019

di , pubblicato il
Banca Generali archivia i primi nove mesi del 2019 con l'utile netto più alto della storia dell'istituto, +44% a 196 milioni di Euro.

Banca Generali archivia i primi nove mesi del 2019 con l’utile netto più alto della storia dell’istituto, +44% a 196 milioni di Euro.

Conto economico primi nove mesi del 2019

I primi nove mesi del 2019 si sono chiusi con il miglior risultato di periodo nella storia della banca,
con un utile netto cresciuto del 44% a €196 milioni. La forte crescita ,denota la società, è stata data dallo sviluppo delle attività ricorrenti (+18% a €103 milioni l’utile core al netto delle voci variabili dai mercati) e in particolare dal crescente contributo delle iniziative legate alla diversificazione dei prodotti e servizi, come indicato nelle priorità del piano strategico triennale.

Il margine di intermediazione è aumentato del 23% a €408,4 milioni (+19% al netto delle rettifiche
legate ai nuovi principi contabili IFRS 15 e 16), grazie alla crescita del margine d’interesse
e delle commissioni ricorrenti con un profilo di sempre maggiore diversificazione. Al risultato ha contribuito anche l’incremento delle voci di ricavo legate alla dinamica positiva dei mercati;

Raccolta netta e masse gestite

Nel periodo in esame la raccolta netta nei nove mesi è stata pari a 3,8 mld.

Sempre a fine settembre 2019 le masse totali amministrate hanno raggiunto il nuovo massimo storico a €66,1 miliardi (+15% da inizio anno); il dato include €1,1 miliardi legati al consolidamento della neo-acquisita Nextam (+13% su basi omogenee).

Solidità patrimoniale

Il CET 1 ratio si è attestato al 16,5% (17,5 % a fine 2018) e il Total Capital ratio (TCR) al 17,8% (19% a fine 2018).

L’adozione del nuovo principio contabile IFRS 16 ha impattato sul relativo requisito patrimoniale per 86 bps sul CET1 ratio e per 93 bps sul Total capital ratio (TCR) rispettivamente e, in secondo luogo, il consolidamento della neo-acquisita Nextam che ha comportato un impatto straordinario pari a 65 bps sul CET1 ratio e sul TCR.

Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.