Banca Generali, raccolta netta di novembre a 123 milioni di euro

di , pubblicato il

La raccolta netta totale di Banca Generali a novembre è stata pari a €123 milioni, di cui €97 milioni realizzati dalla rete Banca Generali (€1.349 milioni da inizio anno) e €26 milioni da Banca Generali Private Banking (€780 milioni da inizio anno).

Il mese di novembre evidenzia ancora una volta un ottimo risultato sul fronte del risparmio gestito con una raccolta di €204 milioni nel mese, che porta il dato cumulato ai nuovi massimi di €2.474 milioni da inizio anno. Si conferma infatti molto forte la domanda dalla clientela verso soluzioni gestite che sappiano rispondere alle esigenze di diversificazione e alle opportunità di investimento sui mercati internazionali. Da inizio anno la raccolta netta in fondi e Sicav e gestioni patrimoniali ha raggiunto i €1.429 milioni, con un incremento del 245% rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno.

Non è scemato l’interesse sui prodotti assicurativi che continuano ad attirare l’attenzione grazie alle performance positive realizzate dalle gestioni separate i cui rendimenti certificati si sono attestati in media al 4,46% negli ultimi 12 mesi, superiori quindi ai rendimenti dei BTP a 3 e 5 anni. La nuova produzione assicurativa del mese è stata pari a €294 milioni, mentre il totale da inizio anno si attesta a €1.708 milioni (+31% rispetto allo scorso anno).

L’Amministratore Delegato di Banca Generali, Piermario Motta, ha commentato: “Si conferma il forte interesse per la consulenza finanziaria con le preferenze tra i risparmiatori che convergono sempre verso le realtà specializzate con alle spalle consolidata reputazione e qualita’ professionale; i nostri risultati e la continua crescita, a ridosso dell’importante traguardo di 2,5 miliardi nella raccolta gestita quest’anno, testimoniano il riscontro tra i diversi interlocutori alla serietà e scrupolosità dei nostri servizi oltre che alla trasparenza e rigorosità nell’informativa come peraltro sottolineato dal riconoscimento nell’oscar di bilancio.

Per queste ragioni guardiamo con fiducia e grande ottimismo all’inizio del prossimo anno”.

Argomenti: ,