Banca Generali: politica dividendi e target piano industriale 2021

Forte balzo in avanti per Banca Generali dopo la presentazione dei target del piano al 2021

di Enzo Lecci, pubblicato il
Forte balzo in avanti per Banca Generali dopo la presentazione dei target del piano al 2021

Banca Generali ha presentato al mercato i target del piano industriale al 2021 fornendo anche una conferma sulla politica dei dividendi. Partiamo proprio da questi ultimi. Banca Generali ha confermato la politica di dividendi e quindi un pay-out al 70%-80% degli utili e ha anche stabilito un livello minimo per il dividendo annuale che non risulti inferiore a quanto distribuito nel 2018 a valere sui risultati dell’esercizio 2017 e pari a 1,25 euro per azione. In relazione invece agli obiettivi industriali, Banca Generali punta a crescere per linee esterne. Rientra in quest’ottica la formalizzazione di un’offerta vincolante – accettata da parte delle rispettive controparti – finalizzata all’acquisizione del 90,1% di Valeur Fiduciaria. In termini finanziari, la strategia di Banca Generali dovrebbe tradursi in un flusso cumulato di raccolta netta superiore ai 14,5 miliardi di euro nel triennio 2019/2021, di cui 12,6-14,4 miliardi riferiti all’attuale perimetro e 2,1-3,4 miliardi riferiti alla raccolta netta delle nuove attività in Svizzera. Le masse gestite di Banca Generali alla fine del 2021 dovrebbero essere comprese tra 76 e 80 miliardi di euro.

Il titolo Banca Generali sta segnando oggi una progressione del 2,15%.

Argomenti: Banca Generali