Banca Carige: UBI e Banco BPM partner ideali secondi Mincione

Sarà battaglia a due per assumere il controllo di Banca Carige. Appuntamento clou sarà l'assemblea degli azionisti del 20 settembre

di Enzo Lecci, pubblicato il
Sarà battaglia a due per assumere il controllo di Banca Carige. Appuntamento clou sarà l'assemblea degli azionisti del 20 settembre

Intervista di Milano Finanza al finanziere Raffaele Mincione in corsa, con la sua lista, per la conquista del consiglio di amministrazione di Banca Carige. Il quotidiano finanziario ha ricordato che, in base alle ultime notizie, per il board dell’istituto ligure sono in corsa ben quattro liste che si daranno battaglia in occasione dell’assemblea degli azionisti di Carige in programma per il prossimo 20 settembre. La sfida sarà a quattro, afferma MF, ma in realtà due liste avranno solo il ruolo di comparsa mentre le scontro vero sarà tra le altre due. Alla fine “la sfida sarà tra la famiglia Malacalza, che oggi ha il 24% della banca ligure e che è autorizzata dalla Bce a salire fino al 28% e il tandem Volpi-Mincione (al momento sommano il 14,4% ma la Time&Life di Mincione salirà dal 5,4% al 9,9%), sostenuti da Aldo Spinelli (1,1%)” ha ricordato Milano Finanza.

Secondo Mincione, una politica stand alone non faciliterà la crescita di una banca in quello che è l’ttuale contesto di mercato e con il fintech che incombe. Mincione ha fatto poi riferimento a quelli che potrebbero essere partner ideali per Banca Carige ossia Banco BPM e UBI Banca. Ma “potrebbero aver senso” anche BPER Banca e Credem ha po specificato il manager.

Argomenti: Banca Carige

I commenti sono chiusi.