Banca Carige travolta dal rosso dopo novità su aumento di capitale

Una raffica di vendite porta il titolo Banca Carige in asta di volatilità per eccesso di ribasso

di , pubblicato il
Una raffica di vendite porta il titolo Banca Carige in asta di volatilità per eccesso di ribasso

Avvio di contrattazioni da incubo per Banca Carige. La quotata ligure, dopo circa mezzora dall’apertura della seduta, sta segnando un ribasso teorico del 7%. La raffica di vendite che ha portato Banca Carige in asta di volatilità è da mettere in relazione con le novità di oggi sull’aumento di capitale. Banca Carige ha reso noto che, con riferimento alle 14.425.301.640 azioni ordinarie di nuova emissione non sottoscritte a conclusione dell’offerta in Borsa (pari a circa il 29% del totale delle nuove azioni offerte nell’aumento di capitale in opzione), Malacalza Investimenti ha comunicato la volontà di esercitare il proprio diritto di sottoscrivere 2.500.

000.000 nuove azioni per un controvalore pari a 25 milioni di euro.

Alla luce di tale decisione, l’azionista Malacalza è arrivato a detenere, considerando anche un ulteriore investimento totale pari a 112,6 milioni, una partecipazione in Banca Carige superiore al 20%, soglia per il superamento della quale aveva chiesto e ottenuto l’autorizzazione della BCE. Sulla base degli accordi sottoscritti, le restanti le restanti 11.925.301.640 nuove azioni per un controvalore pari a 119,9 milioni di euro saranno allocate a Equita sim per conto dei sub-garanti di prima allocazione.

Argomenti: ,