Banca Carige mostra i muscoli in borsa: sono giorni caldi per il salvataggio

Si terrà giorno 30 novembre l'assemblea del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (Fitd)

di Enzo Lecci, pubblicato il
Si terrà giorno 30 novembre l'assemblea del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (Fitd)

Forte balzo in avanti per Banca Carige che a Piazza Affari sta segnando una progressione di oltre il 16%. Il rally della quotazione Banca Carige non deve comunque trarre in inganno poichè il prezzo delle azioni della banca ligure è davvero ridotto all’osso. Il rally di oggi di Banca Carige è frutto del clima di attesa per il consiglio di amministrazione di domani che dovrà approvare il piano di conservazione del capitale da presentare alla Bce il successivo 30 novembre (Banca Carige: il 29/11 Cda per ok a rafforzamento patrimoniale). Gli investitori sperano che Banca Carige possa riuscire a realizzare la complessa operazione il cui obiettivo finale è l’iniezione nelle casse dell’istituto dei fondi necessari a riportare gli indici di solidità della banca entro parametri richiesti dalla Bce.

Ricordiamo che il giorno 30 novembre è in programma l’assemblea del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (Fitd) che avrà il compito di approvare la sottoscrizione del bond subordinato da 320 milioni tramite lo Schema Volontario. In quest’ottica è già iniziata la conta delle banche disposte a partecipare alla sottoscrizione del prestito che sarà poi restituito nel 2019 con il varo di un aumento di capitale da 400 milioni. La ricapitalizzazione dovrà poi essere approvata dall’assemblea straordinaria in programma per il prossimo 22 dicembre. Stando alle ultime notizie il progetto avrebbe ricevuto il via libera dalle banche più importanti ossia da Intesa Sanpaolo, Unicredit e Ubi Banca.

Argomenti: Banca Carige, col_Rullo