Banca Carige, 30 novembre data clou per salvataggio: ecco perchè

Banca Carige: percorso non semplice per il lancio dell'aumento di capitale

di Enzo Lecci, pubblicato il
Banca Carige: percorso non semplice per il lancio dell'aumento di capitale

Il prossimo 30 novembre 2018 sarà una data molto importante per il salvataggio di Banca Carige. Per quel giorno, infatti, in agenda c’è l’assemblea delle banche del Fitd, il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi. Il summit sarà chiamato ad approvare l’intervento per mettere in sicurezza la banca ligure perlomeno in modo temporaneo. All’ordine del giorno dell’assemblea delle banche del Fitd l’approvazione della sottoscrizione del bond subordinato per 320 milioni, che sarà poi convertito in capitale nel momento in cui verrà varato l’aumento di capitale da 320 milioni di euro. Secondo Milano Finanza per dare il via libera all’operazione “servirà il voto favorevole della metà degli istituti consorziati, che rappresentino almeno il 90% dei depositi protetti”. Secondo le stime la ricapitalizzazione di Banca Carige dovrebbe essere avviata la prossima primavera (Banca Carige in difficoltà sull’emissione del bond subordinato).

Argomenti: Banca Carige