Azimut: ancora una acquisizione in Australia

Azimut in rialzo a Piazza Affari dopo la notizia della nuova acquisizione in Australia

di Enzo Lecci, pubblicato il
Azimut in rialzo a Piazza Affari dopo la notizia della nuova acquisizione in Australia

Buone notizie per Azimut. La società del risparmio gestito ha reso di aver firmato, tramite la controllata australiana AZ Next Generation Advisory Pty Ltd (“AZ NGA”), un accordo per acquisire l’intero capitale di McKinley Plowman Group (“MP”). L’accordo prevede, per il 49%, un concambio di azioni MP con azioni AZ NGA ed un progressivo riacquisto di tali azioni nei prossimi 10 anni. Il rimanente 51% verrà corrisposto ai soci in denaro in un periodo di due anni. MP è stata fondata nel 1997 da Nigel Plowman e Murray McKinley a Joondalup, nella periferia nord di Perth.
Il controvalore dell’operazione, includendo sia la parte in denaro sia il concambio azionario, è di ca. A$15milioni, equivalente a ca. €9,2 milioni. MP opera tramite l’Australian Financial Services License del proprio licenziatario emessa da parte del regolatore locale (ASIC); l’acquisizione non è in ogni caso soggetta all’approvazione dell’autorità locale.

Sergio Albarelli, CEO di Azimut Holding, ha così commentato: “Prosegue il nostro percorso di crescita in Australia dove abbiamo una pipeline solida e le attività stanno crescendo in termini di dimensione e diversificazione. Con
questa operazione aggiungiamo competenze, implementando con professionisti di rilievo il nostro team e
diversificando ulteriormente l’offerta per i nostri clienti”.

Il titolo Azimut in borsa avanza dello 0,45%.

Argomenti: Azimut Holding