Aumento capitale Veneto Banca: non convince nessuno, Fondo Atlante in soccorso?

di , pubblicato il
L'aumento di capitale di Veneto Banca ripercorre le orme di quello di della Popolare di Vicenza: completamente improbabile la quotazione a Piazza Affari

L’aumento di capitale di Veneto Banca ha chiuso la sua prima fase con un risultato talmente deludente da ricordare da vicino l’esito, non certo felice, dell’analoga operazione lanciata dalla Banca Popolare di Vicenza. Stando ad alcune indiscrezioni di stampa apparse sul Corriere della Sera, infatti, appena l’1% dei soci avrebbe aderito all’operazione dalla quale, comunque, si sarebbero defilati tutti gli istituzionali.

A questo punto, è altamente probabile l’intervento risolutivo del Fondo Atlante senza il quale la ricapitalizzazione di Montebelluna sarebbe praticamente un fallimento completo. L’ingresso del Fondo Atlante e sopratutto la quota del capitale di Veneto Banca che finirà sotto il controllo del fondo determineranno, come appunto già avvenuto nel caso della Popolare di Vicenza, l’automatico blocco dell’iter per la quotazione in borsa della banca veneta.

Come abbiamo invece avuto modo di affermare in un altro articolo, un esito completamente diverso starebbe avendo l’aumento di capitale di Banco Popolare (Aumento capitale Banco Popolare: boom sottoscrizioni, verso un tutto esaurito).

 

Argomenti: , , , ,