Aumento capitale Veneto Banca: clamorosa svolta, Atlante al 100%

di , pubblicato il
Si allontana la quotazione di Veneto Banca e spunta il rischio di un nuovo caso Popolare di Vicenza

Secondo alcune indiscrezioni di stampa,  importanti novità potrebbero cambiare il corso dell’aumento di capitale di Veneto Banca. La cordata che avrebbe dovuto assumere il controllo di una quota compresa tra il 20% e il 25% dell’istituto di Montebelluna, avrebbe fatto un passo indietro alla luce della presa di posizione del Fondo Atlante con quest’ultimo che avrebbe praticamente dettato le condizioni della sua partecipazione alla ricapitalizzazione di Veneto Banca.

Più nello specifico, il Fondo Atlante ha subordinato la sua partecipazione all’aumento di capitale della banca veneta, alla concessione della maggioranza assoluta dell’istituto di Montebelluna. Il Fondo, infatti, punta a concentrare nelle sue mani una quota pari al 51% dell’istituto che significherebbe, quindi, il controllo totale della banca. Questa ambizione avrebbe determinato il passo indietro della cordata e, a questo punto, il rischio che l’aumento di capitale di Veneto Banca si concluda allo stesso modo di quello di Banca Popolare di Vicenza è divenuto altissimo anche perchè, senza l’ingresso della cordata, Veneto Banca, come già avvenuto nel caso della Popolare di Vicenza, non potrebbe avere il via libera alla quotazione in Borsa.

LEGGI ANCHE – Aumento capitale Veneto Banca: caratteristiche collocamento e forchetta prezzo. Ecco cosa c’è da sapere

Argomenti: , , , , ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.