Aumento capitale Unicredit: manager sottoscrivono, azioni ordinarie in calo (situazione ad oggi)

Battute finali per l'aumento di capitale di Unicredit. A brillare oggi a Piazza Affari sono le azioni di risparmio della banca

di , pubblicato il
Battute finali per l'aumento di capitale di Unicredit. A brillare oggi a Piazza Affari sono le azioni di risparmio della banca

Mentre l’aumento di capitale di Unicredit sta volgendo alle battute finali, sono giunte alcune indicazioni sulle adesioni all’operazione da parte dei grandi manager della banca. Stando a quanto riportato da Milano Finanza, nel periodo compreso tra il 10 e il 17 febbraio i top manager e i consiglieri di amministrazione di Unicredit hanno comprato, venduto o esercitato poco meno di 613mila diritti relativi all’aumento di capitale.

Il controvalore complessivo è stato pari a circa 5,09 milioni.

Restando solo ai “piani alti”, Vita ha esercitato diritti d’opzione per oltre 1,1 milioni, il co-head dell’investment banking Khayat per 800mila euro, il direttore generale Papa per quasi 300mila e Montezemolo ha acquistato diritti per 170mila euro. Come da copione non ha ancora investito nell’operazione l’amministratore delegato Mustier.

Intanto oggi a Piazza Affari le azioni ordinarie Unicredit stanno segnando una flessione dell’1,1% mentre le azioni di risparmio sono in progressione dell’1,15%.

Per tutte le informazioni sull’aumento capitale Unicredit si rimanda alla nostra guida: Aumento capitale Unicredit: prezzo azioni, sconto TERP e data di partenza. Tutte le informazioni.

Argomenti: