Aumento capitale Unicredit da 13 miliardi? Le ultime indiscrezioni mandano in rosso il titolo

Unicredit in rosso a Piazza Affari dopo che il board ha bloccato la cessione di Pioneer in attesa dell'esito del referendum di dicembre

di , pubblicato il
Unicredit in rosso a Piazza Affari dopo che il board ha bloccato la cessione di Pioneer in attesa dell'esito del referendum di dicembre

Unicredit si sta avvicinando al giro di boa delle 13,30 con una flessione dell’1,5% contro un Ftse Mib in rialzo dello 0,15%. Le vendite che stanno colpendo la big del settore bancario sono da mettere in relazione con le ultime indiscrezioni di stampa sull’aumento capitale Unicredit.

Secondo un approfondimento de Il Fatto Quotidiano, l’ammontare della ricapitalizzazione di Unicredit dovrebbe essere pari a 13 miliardi di euro. Si tratta di un importo decisamente superiore rispetto a quello atteso degli analisti. Il Fatto Quotidiano, inoltre, quantifica in non meno di 18 miliardi di euro l’ammontare totale del piano di rilancio di Unicredit. In questa cifra rientrerebbero, oltre al già citato aumento di capitale, anche le cessioni di Pioneer e di FinecoBank.

Alle indiscrezioni del Fatto, comunque, non va dato un peso eccessivo. Come noto, infatti, sia il dossier relativo all’aumento di capitale di Unicredit che quello sulle cessioni sono stati bloccati. In particolare è stata la stessa Unicredit a diramare una nota in cui si afferma che la cessione Pioneer è congelata in attesa del referendum costituzionale del 4 dicembre prossimo. La decisione di bloccare tutto è stata presa alla luce della necessità di “evitare la forte volatilità dei mercati fino a quel momento“.

Argomenti: , ,