Aumento capitale Hera: conclusa l’offerta dei diritti non esercitati

di , pubblicato il

Hera comunica che durante la prima riunione dell’offerta in Borsa in data odierna, è stata completata la vendita di tutti i n. 18.594.787 diritti di opzione relativi alla sottoscrizione di complessive n. 1.093.811 azioni rinvenienti dall’aumento di capitale scindibile, a pagamento, ai sensi dell’articolo 2441, comma 1, 2 e 3 del codice civile deliberato dal Consiglio di Amministrazione in data 28 agosto 2013 e 24 ottobre 2013 in esecuzione della delega conferita dall’Assemblea Straordinaria dei Soci del 15 ottobre 2012 (l’ “Aumento di Capitale”).

I n. 18.594.787 diritti di opzione – offerti in Borsa, per conto di Hera, a cura di UniCredit Bank AG Milan Branch, che ha svolto anche il ruolo di placement agent nell’ambito dell’Aumento di Capitale –, sono stati aggiudicati al prezzo unitario di Euro 0,0188 per un ammontare complessivo pari ad Euro 349.582.

L’esercizio dei diritti di opzione acquistati nell’ambito dell’offerta in Borsa e, conseguentemente, la sottoscrizione delle azioni ordinarie Hera rivenienti dall’Aumento di Capitale dovrà essere effettuata, a pena di decadenza, entro e non oltre il terzo giorno lavorativo successivo a quello di comunicazione della chiusura anticipata e, quindi, entro il 27 novembre 2013.

I diritti di opzione saranno messi a disposizione degli acquirenti tramite gli intermediari autorizzati aderenti al sistema di gestione accentrata gestito da Monte Titoli S.p.A. e potranno essere utilizzati per la sottoscrizione di azioni ordinarie Hera di nuova emissione rinvenienti dall’Aumento di Capitale, con godimento regolare e aventi le stesse caratteristiche di quelle già in circolazione, al prezzo unitario di Euro 1,25 di cui Euro 0,25 a sovrapprezzo, nel rapporto di n. 1 azione ordinaria Hera di nuova emissione ogni n. 17 diritti di opzione esercitati.

Non residuando diritti di opzione all’esito dell’offerta in Borsa non sussistono, allo stato, in relazione a tali diritti, azioni ordinarie Hera rinvenienti dall’Aumento di Capitale da offrirsi in sottoscrizione al Fondo Strategico Italiano S.

p.A. ai sensi dell’accordo sottoscritto da quest’ultimo e la Società sul presupposto che tutti i diritti di opzione acquistati siano esercitati per la sottoscrizione delle azioni ordinarie Hera rinvenienti dall’Aumento di Capitale.

Argomenti: ,