Aumento capitale BPM: volano azioni e diritti grazie alla trimestrale

Per Equita Banca Popolare di Milano è da comprare. Upograde di target price sull'istituto

di Enzo Lecci, pubblicato il

ESTERNI BPMBanca Popolare di Milano, alle prese con il noto aumento di capitale, continua ad essere l’indiscussa protagonista della seduta odierna di Piazza Affari. La quotata lombarda ha ulteriormente allargato il verde che era già emerso in apertura di scambi (Apertura Borsa Milano: BPM superstar, Ftse Mib in verde). In questo momento BPM sta mettendo in cassaforte il 5,35% mentre in diritti relativi all’aumento di capitale segnano un balzo del 19%.

A spingere gli acquisti su BPM sono stati i buoni numeri trimestrali diffusi dall’istituto. Banca Popolare di Milano, infatti, ha mandato in archivio i primi 3 mesi dell’anno con un utile netto pari a 64,32 milioni di euro, il 12,3% in più rispetto ai 57,26 milioni messi a segno nello stesso periodo dello scorso anno. Sul fronte patrimoniale, alla fine di marzo il Common Equity Tier 1 era pari al 7,8%, con un dato proforma nell’ordine dell’11%.

Su Banca Popolare di Milano sono intervenuti gli analisti di Equita che hanno confermato il rating buy e alzato il target price (Banca Popolare di Milano: Equita alza il Target Price, rating inalterato).

Argomenti: Banca Popolare di Milano, Borsa Milano