Aumento capitale BPM: arrivano le vendite. Giù azioni e diritti

I diritti relativi all'aumento di capitale di BPM perdono 4 punti percentuali

di Enzo Lecci, pubblicato il

Dopo un buon avvio di contrattazioni su Banca Popolare di Milano sono ora scattate le vendite. La quotata, al suo primo giorno di aumento di capitale da 500 milioni di euro, sta cedendo l’1,85%. Giù anche i diritti. Il prezzo di venerdì 2 maggio pari a 0,726 euro, è stato rettificato a 0,6475 euro. Di conseguenza, il prezzo iniziale dei diritti (-4,72% a 0,0747 euro) è stato fissato a 0,0784 euro.

Intanto su Banca Popolare di Milano sono intervenuti gli analisti di Banca Imi che hanno confermato il rating add (si consiglia di aggiungere) tagliando il target price (Banca Popolare di Milano: Banca Imi abbassa il Target Price, rating inalterato).

 

FOCUS – Aumento capitale BPM: si parte oggi. Ecco quello che c’è da sapere

Argomenti: Banca Popolare di Milano, Borsa Milano