Aumento capitale Banco Popolare: tutti i dettagli e le tappe

Banco Popolare ha approvato a larga maggioranza in assemblea l'aumento da 1,5 miliardi. Previsto anche il raggruppamento delle azioni nel rapporto di 10 a 1.

di Giuseppe Timpone, pubblicato il

Banco Popolare, approvato maxia-aumentoL’assemblea straordinaria di Banco Popolare ha approvato a larga maggioranza l’aumento di capitale da 1,5 miliardi di euro, che potrà essere esercitato dai vertici dell’istituto entro i prossimi 24 mesi in una o più tappe. Verosimilmente, però, la ricapitalizzazione avverrà entro il primo semestre del 2014. Anzi, già si citano le date: potrebbe iniziare il prossimo 31 marzo ed essere completata il 17 aprile.

L’aumento consentirà a Banco Popolare di raggiungere una solidità patrimoniale tale, da rendere l’istituto sereno, dinnanzi all'”Asset Quality Review” della BCE e i successivi stress-test dell’Eba.

Infatti, grazie all’aumento di capitale, all’incorporazione delle controllate Credito Bergamasco e Italease e alla cessione del 51% di Release, la “bad bank” del gruppo, l’istituto veronese avrà un Common Tier Ratio 1 del 12,9%, secondo i criteri delle disposizioni transitorie, destinato a diventare un 10,8%, stando ai criteri previsti alla fine della fase di transizione. 

All’interno del consorzio di garanzia, Mediobanca, Banco di Credito Finanziario e Ubs agiranno in qualità di Joint Global Coordinators e di Joint Bookrunners, mentre Mediobanca sarà anche advisor finanziario.

L’assemblea ha anche approvato il raggruppamento di una nuova azione per ogni 10 azioni esistenti. Per effetto di tale scelta, salirà da 100 a 1000 il numero minimo di azione per essere considerati soci. L’operazione è neutra, da un punto di vista finanziario, ma consentirà all’istituto scaligero di gestire con maggiore efficienza il capitale, specie con l’esercizio dell’aumento, che accrescerà il numero delle azioni in circolazione.

Ricordiamo che Banco Popolare ha chiuso il 2013 con una perdita di 600 milioni, in seguito a rettifiche per 1,7 miliardi. Per Pier Francesco Saviotti, a capo della banca, nel 2016 ci si attende un risultato positivo per 609 milioni e a 787 milioni nel 2018, mentre il pay-out sarà del 40% al 2016.

 

Argomenti: Banco Popolare, Borsa Milano

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.