Aumento capitale Banco Popolare: conclusa offerta dei diritti di opzione non esercitati

Banco Popolare ha reso noto di aver concluso in anticipo l'offerta in Borsa dei diritti di opzione non esercitati

di , pubblicato il
Banco Popolare ha reso noto di aver concluso in anticipo l'offerta in Borsa dei diritti di opzione non esercitati

Banco Popolare, in relazione all’aumento di capitale, ha reso noto che nel corso delle prime due sedute dell’offerta in Borsa tenutesi in data 24 e 27 giugno 2016, risultano venduti tutti i n. 2.254.826 diritti di opzione non esercitati nel periodo di offerta, che danno diritto alla sottoscrizione di n. 2.899.062 azioni ordinarie di nuova emissione Banco Popolare per un controvalore pari a Euro 6.203.

992,68. Pertanto, l’esercizio dei Diritti Inoptati acquistati nell’ambito dell’offerta in Borsa e conseguentemente la sottoscrizione delle relative Azioni dovranno essere effettuati, a pena di decadenza, entro e non oltre il terzo giorno di Borsa aperta successivo a quello di comunicazione della chiusura anticipata e quindi entro il 30 giugno 2016.

I Diritti Inoptati saranno messi a disposizione degli acquirenti tramite gli intermediari autorizzati aderenti al sistema di gestione accentrata di Monte Titoli S.p.A. e potranno essere utilizzati per la sottoscrizione delle Azioni – aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione e godimento regolare – al prezzo di Euro 2,14 per azione, nel rapporto di n. 9 Azioni ogni n. 7 Diritti.

Banco Popolare a Piazza Affari sta segnando un calo del 5,94%.

Argomenti: , , , , ,