Aumento capitale Banco BPM? “Non ne abbiamo bisogno”, rassicura Castagna

Giuseppe Castagna scaccia le ipotesi sulla necessità che Banco BPM ricorra ad un aumento di capitale

di , pubblicato il
Giuseppe Castagna scaccia le ipotesi sulla necessità che Banco BPM ricorra ad un aumento di capitale

Il Banco BPM ha non ha assolutamente bisogno di un aumento di capitale. La rassicurazione è arrivata direttamente dall’amministratore delegato Giuseppe Castagna nel corso della conference call di presentazione dei risultati della banca nei primi nove mesi 2017. Il manager ha affermato “Non abbiamo bisogno di aumenti di capitale” rispondendo ad una domanda su questa ipotesi.

Ricordiamo che al termine dei primi nove mesi dell’esercizio 2017, Banco Bpm ha messo a segno un utile netto pari a 53 milioni di euro che si confronta con il rosso di 632,7 milioni emerso alla fine dei primi nove mesi 2016. Nel comunicato stampa diffuso dall’istituto di può leggere: “Nell’ultimo trimestre dell’esercizio il Gruppo continuerà ad essere impegnato nella realizzazione delle iniziative progettuali delineate nel Piano Strategico 2016-2019, con priorità al completamento delle cessioni di posizioni classificate a sofferenza previste per il 2017, alle attività finalizzate all’implementazione del nuovo modello organizzativo della rete commerciale e alla razionalizzazione delle attività di private e investment banking”. La nota della banca poi prosegue affermando che: “la gestione ordinaria resterà improntata al recupero di redditività, che trarrà vantaggio dagli effetti sinergici derivanti dalla fusione che comunque, si manifesteranno in misura più significativa nel corso del 2018”.

Per conoscere nel dettaglio i risultati trimestrali di Banco Bpm si rimanda a: Trimestrale Banco BPM: utile netto a 3,13 mld, CET1 all’11,01% nei primi nove mesi

Argomenti: , ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.