Aumento capitale Banca Carige: Malacalza è pronto a fare retromarcia (ma con rassicurazioni)

The Capital Investment Trust ha tagliato la partecipazione detenuta nel capitale di Banca Carige

di , pubblicato il
The Capital Investment Trust ha tagliato la partecipazione detenuta nel capitale di Banca Carige

Mentre le azioni e i bond Banca Carige continuano a restare sospesi, alcune novità potrebbero presto dare uno scossone alla crisi della banca ligure. Secondo alcune indiscrezioni di stampa apparse su Milano Finanza, Malacalza Investimenti, attuale primo azionista di Banca Carige, avrebbe iniziato a smussare le proprie posizioni sull’aumento di capitale da 400 milioni di euro della banca.

Ricordiamo che è stato Malacalza a bloccare l’operazione di ricapitalizzazione di Banca Carige decidendo di astenesi nel corso dell’assemblea degli azionisti dello scorso 22 dicembre. Secondo quanto riportato da Milano Finanza, Malacalza avrebbe manifestato ora la sua volontà di votare a favore dell’operazione ma solo se ci dovessero essere precise rassicurazioni sul piano industriale a cui stanno lavorando i tre commissari straordinari della banca (Banca Carige: dimissioni di massa del CdA, ora è amministrazione straordinaria).

Intanto, dalle comunicazioni periodiche diffuse dalla Consob apprendiamo che lo scorso 19 dicembre The Capital Investment Trust ha tagliato la partecipazione detenuta nel capitale di Banca Carige, portandola dal 5,428% al 4,975%.

Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.