Aumentano i prezzi alla produzione in Usa, deficit partite correnti a 106,1 mld di dollari

L'incremento dei prezzi dei prodotti energetici spinge in avanti i prezzi alla produzione

di , pubblicato il

In attesa dell’apertura della Borsa di Wall Street, gli investitori hanno a disposizione due interessanti spunti per i loro movimenti. I prezzi alla produzione in Usa relativi al mese di maggio hanno fatto segnare una progressione dello 0,5%  con un aumento dei prezzi energetici dell’1,3%. Al netto di alimentari e energia, i prezzi alla produzione hanno messo a segno un aumento dello 0,1% perfettamente allineato alle attese.

In forte aumento i prezzi dei prodotti petroliferi che hanno registrato un aumento del 2,2%, mentre il dato core e’ calato del 2,3%.

 

Aumenta il deficit delle partite correnti

In aumento anche il deficit della partite correnti che nell’ultimo trimestre è salito a  106,1 miliardi di dollari contro i 102,32 miliardi del quarto trimestre 2012. L’incremento (+3,7%) del deficit registrato nel periodo compreso tra gennaio-marzo è stato decisamente superiore alle attese degli analisti che puntavano su una progressione di un punto percentuale. Sulla base di tali dati gli investitori attendono ora l’apertura della Borsa di Wall Street. 

Sotto le attese invece la produzione industriale che a maggio ha fatto registrare una variazione nulla contro il +0,2%. 

Argomenti: