Atlantia non teme l’ipotizzata controfferta di ACS su Abertis

Il solito El Confidencial Digital lancia dei rumors su una controffensiva di Florentino Perez per ostacolare l'OPA di Atlantia su Abertis

di , pubblicato il
Il solito El Confidencial Digital lancia dei rumors su una controffensiva di Florentino Perez per ostacolare l'OPA di Atlantia su Abertis

Dopo circa un’ora dall’avvio delle contrattazioni, il titolo Atlantia sta segnando una progressione dello 0,26%. Le indiscrezioni di stampa circa una possibile controfferta su Abertis da parte di Acs a 17 euro per azione, superiore a quella del gruppo italiano che è fissata a 16,5 euro, non sembrano impensierire la quotata italiana. A parlare di un possibile rilancio su Abertis da parte del gruppo di costruzioni guidato da Florentino Perez è stato il quotidiano iberico El Confidencial Digital.

Stando alle supposizioni del giornale, la controfferta di Acs avrebbe anche l’appoggio del governo spagnolo guidato da Mariano Rajoy.

La reazione del titolo Atlantia alle indiscrezioni in arrivo dalla Spagna, lascerebbe pensare che gli investitori non credono allo scenario descritto da El Confidencial Digital anche perchè, fino a pochi giorni fa, molti fonti di stampa avevano riconosciuto che Acs era alle prese con gravi difficoltà del reperire i fondi per lanciare una contro Opas su Abertis. Stando quindi all’aggiornamento di oggi, non solo il gruppo guidato da Perez avrebbe trovato fondi ma la somma rastrellata sarebbe così imponente da permettere di migliorare l’offerta di Atlantia. 

Ricordiamo che l’offerta di Atlantia prevede un corrispettivo cash di 16,5 euro e una componente carta secondo un concambio di 0,697 azioni della società italiana per ciascuno titolo Abertis portato in adesione. 

Argomenti: